Escursioni in montagna a Campo Tures, fra le meraviglie dell’Alto Adige

Feb 29, 2016 0 Commenti da


Una delle domande più frequenti fra i viaggiatori amanti della montagna riguarda la scelta della destinazione più adatta per attività molteplici: c’è chi preferisce fare lunghi percorsi naturalistici, chi è esperto di arrampicata, chi non può rinunciare agli sci e chi desidera soprattutto il relax, quello che solo in vetta ai monti si può provare.

In Italia c’è un territorio che corrisponde a questo identikit, anche per merito della tradizione di accoglienza che si è sviluppata nei secoli.

Mi riferisco all’Alto Adige e soprattutto a un territorio di confine, che ho esplorato in vacanza, Campo Tures. Qui ho partecipato a una serie di attività promosse dallo staff dell’Hotel Alpinum, situato proprio nel centro del borgo di Campo Tures.

Accanto alle località più frequentate dai turisti, come Bolzano e Brunico, ci sono numerose zone ricche di attrattive naturalistiche che mi hanno stupito e persuaso che l’Alto Adige sia una meta da considerare soprattutto se si cerca l’esclusività.

Cosa fare a Campo Tures

Escursioni in montagna a Campo Tures

Prima di tutto va detto che il nome tedesco del borgo è Sand in Taufers, utile da sapere per orientarsi con la segnaletica locale.

Da qui sono facilmente raggiungibili le Cascate di Riva, che svelano il proprio fascino all’interno del bosco che circonda Campo Tures.

Chi desidera sciare dovrebbe fare un salto al centro sciistico Speikboden, a soli 2 chilometri dalla città: gli impianti di risalita sono lungo il fianco del monte Spicco e sono consigliati a chi vuole abbinare una divertente attività sportiva invernale con la quieta atmosfera di questo antico borgo.

Appena arrivati a Campo Tures si nota la residenza Neumelans, un palazzo in stile tardo-rinascimentale del 1582-83, ora sede della Tauferer Musikwoche, manifestazione biennale di musica classica.

Su tutto risalta il Castello di Tures, collocato su un promontorio con vista sulla Val di Tures; ho visitato questa elegante dimora medievale e ho ammirato la grandezza delle stanze (ben 64, di cui 24 in legno), la cappella affrescata, le carceri nei sotterranei, un ambiente avvolto da un’atmosfera indescrivibile, come se fossero trascorsi pochi giorni da quando è stato abitato.

Perché visitare il Centro Climatico di Predoi

Miniera di Predoi

Credits immagine : http://www.alto-adige.com/valli-di-tures-e-aurina/predoi/museo-delle-miniere

Immaginate un centro benessere sotterraneo, all’interno di una miniera: non è uno scherzo, bensì un posto molto richiesto da chi ha necessità di purificarsi e ritrovare le migliori condizioni di salute possibili. Il Centro si trova in Valle Aurina e si arriva tramite un trenino (un tempo adoperato dai minatori), con il quale è possibile anche visitare la parte di miniere adibita a museo.

Il Centro Climatico di Predoi è specializzato in speleoterapia, cioè una tecnica che prevede una sosta all’interno di ambienti ad alto tasso di umidità e di aria limpida che agevolano l’eliminazione delle tossine e un completo rilassamento.

Vale la pena di provare questo suggestivo Centro Climatico per recuperare le energie e sentirsi pronti ad affrontare un fantastico soggiorno in Alto Adige.

Consiglio questa località anche a chi teme le temperature rigide, poiché troverà qui la nuova concezione del benessere. Questo è il sito del centro, dove si trovano ulteriori informazioni: www.ich-atme.com.

miniere-predoi-centro-climatico Immagine 3

Scoprire la tradizione dell’olio di pino mugo

Distiileria Oli di pino mugo

Fra le varie usanze altoatesine esiste quella di distillare l’olio di pino mugo: in altre parole si ricava un olio essenziale dalla distillazione degli aghi di pino, noti per le loro proprietà benefiche.

Ho partecipato a una visita guidata in distilleria a Issengo, a pochi chilometri da Campo Tures, e ho avuto l’opportunità di vedere da vicino il giardino delle erbe e di acquistare tisane, grappe e cosmetici, prodotti molto graditi come regalo o anche come ricordo di un luogo semplicemente magico.

L’Alto Adige e in particolare la Val di Tures hanno arricchito il mio bagaglio di viaggiatore curioso e sono certo che avranno lo stesso effetto su chiunque sceglierà questa destinazione per le prossime vacanze.

Val di Non

Itinerari & Consigli di Viaggio | Guide Turistiche per Vacanze e Viaggi
Non ci sono risposte to “Escursioni in montagna a Campo Tures, fra le meraviglie dell’Alto Adige”

Lascia un commento