Estate 2014, gli stranieri scelgono la Puglia: prenotazioni aumentate del 20%

Apr 29, 2014 0 Commenti da


bariSe il buongiorno si vede dal mattino, sarà un’estate d’oro per gli operatori turistici pugliesi: è infatti previsto un cospicuo aumento della domanda da parte dei visitatori stranieri. Tra i dati in positivo che si registrano in lungo e in largo per il Bel Paese, spicca proprio quello relativo alla Puglia: i tour operator parlano di un incremento delle prenotazioni del 20% rispetto a un comunque buon 2013. Lo rivela l’osservatorio dell’Agenzia Regionale del Turismo “Puglia Promozione”, sulla base del monitoraggio effettuato dall’Enit, l’Agenzia Nazionale del Turismo, presso i TO stranieri.

Entrando un po’ più nel dettaglio, la Puglia sta riscuotendo in particolare l’attenzione dei turisti provenienti dalla Germania, dalla Francia, dalla Repubblica Ceca, dal Belgio, dal Regno Unito e persino dal Giappone. Una crescita facilmente spiegabile: una massiccia ed evidentemente efficace campagna di comunicazione da parte delle istituzioni regionali e il contemporaneo impegno degli operatori del settore hanno permesso di far scoprire anche al di là dei confini regionali i grandi tesori d’arte, cultura e tradizioni che custodisce questa terra. Se poi ci si aggiunge un mare cristallino che bagna terre spettacolari, il gioco è fatto.

Ma a fare da traino c’è anche un altro elemento, affatto trascurabile: ai sempre più numerosi turisti stranieri che dell’Italia apprezzano il “food and wine”, la Puglia risponde mettendo a tavola prodotti gastronomici che rappresentano veri e propri punti di forza nell’arte culinaria italiana. Per non parlare dei vini: sono noti in tutto il mondo per il gusto forte e deciso, oltre che per il bouquet intenso e… inebriante.

Non meno importante il notevole sviluppo delle strutture alberghiere e ricettive: oggi la Puglia è in grado di dare ospitalità a ogni tipo di clientela, grazie anche a una serie di pacchetti studiati per offrire prezzi accessibili a tutti: si passa dagli alberghi tradizionali, comunque accoglienti, a strutture più eleganti, come ad esempio l’hotel Villa Romanazzi Carducci, a Bari, dotate di confort tali da creare una vera e propria vacanza nella vacanza.

Tutti questi fattori, messi insieme, hanno permesso alla Puglia di registrare un forte e costante aumento delle presenze negli ultimi anni. Spiagge a parte, questo lembo di terra dell’estremo sud d’Italia riscuote consensi grazie alla creazione di veri e propri circuiti culturali, che tra l’altro permettono anche di scoprire le tipicità pugliesi, sia artigianali sia enogastronomiche. Vino, orecchiette e taralli a parte, anche l’olio si sta imponendo all’attenzione dei palati più esigenti.

Proprio grazie a un’offerta così variegata – che spazia dall’arte alla buona tavola, passando per il mare – i visitatori non puntano più sulle offerte “mordi e fuggi”, bensì su quei pacchetti che oscillano tra la settimana e i dieci giorni.  I benefici di questo flusso turistico ricadono naturalmente sull’intera regione, entroterra compreso. In effetti la Puglia ha tanti tesori da mettere in mostra: si passa dai paesaggi da cartolina del Gargano (con il suo Parco nazionale) alle vicine isole Tremiti, dai castelli federiciani ai trulli di Alberobello. E ancora: Trani e la sua cattedrale, Bari e la sua città vecchia, Lecce e il suo barocco (la Firenze del Sud), rappresentano solo alcune delle tante proposte di questa realtà che sta facendo del turismo la sua punta di diamante. Infine – ultimo ma non ultimo – c’è il mare a stregare i visitatori,

Partendo sempre dal Gargano (Vieste e Peschici), si scende fino alle interessanti spiagge dell’hinterland barese e poi ancora giù verso l’incantevole Polignano a Mare, per poi toccare Monopoli (magari con una puntatina allo zoo di Fasano), Ostuni, la riserva di Torre Guaceto nel Brindisino, fino all’indescrivibile Salento, dove ogni località è buona (Torre Rinalda, San Cataldo, Otranto, San Foca, Torre dell’Orso, Santa Cesarea Terme, Santa Maria di Leuca, solo per citarne alcune) per fare un tuffo nelle invitanti acque cristalline.  Non da meno il versante ionico, con  e l’area marina protetta di Porto Cesareo.

Archivio News e Comunicati Stampa su Turismo, Hotel, Alberghi, Viaggi e Vacanze, Itinerari & Consigli di Viaggio | Guide Turistiche per Vacanze e Viaggi
Non ci sono risposte to “Estate 2014, gli stranieri scelgono la Puglia: prenotazioni aumentate del 20%”

Lascia un commento