Pasqua in Toscana tra colline e città d’arte

Mar 12, 2014 0 Commenti da


Pasqua in Toscana

Pasqua in Toscana

La Pasqua è una delle migliori occasioni per visitare la Toscana.

La prima luna piena di primavera assicura il clima ideale per passeggiare tra colline mozzafiato o perdersi nelle città d’arte, senza alcun compromesso. In Toscana, infatti, in una stessa giornata è possibile viaggiare attraverso rapidi cambi di paesaggio salvo poi perdere il senso del tempo nella contemplazione di tanta bellezza.

Gli amanti del trekking potranno apprezzare le prime fioriture e percorrere gli itinerari che la calura estiva talvolta rende sconsigliabile praticare. Il Mugello, in particolare, e l’area intorno a Borgo San Lorenzo e Scarperia, la più amata dai Medici che qui fecero costruire le loro ville più belle, offrono itinerari immersi nel verde per ogni grado di difficoltà.

Il Mugello, in primavera, diventa inoltre un’ottima base per immergersi nella natura e partecipare ai riti della Pasqua a Firenze che, da qui dista appena venti minuti.

Firenze, rispetto ad altre destinazioni italiane, conferma la sua anima laica con il gioioso rito dello Scoppio del Carro.

La domenica di Pasqua, i fiorentini si riuniscono in Piazza del Duomo per vedere la colombina (stiano sereni gli animalisti, è assolutamente fittizia) che dalla cattedrale vola verso il carro per innescare i fuochi d’artificio con cui è riempito. Più lo scoppio sarà eclatante e più estesa sarà la portata del ‘fuoco sacro’ che in questo modo viene distribuito a tutta la città.

Per trascorrere la Pasqua in Toscana è possibile approfittare della speciale offerta del Monsignor della Casa Country Resort.

Archivio News e Comunicati Stampa su Turismo, Hotel, Alberghi, Viaggi e Vacanze, Offerte Last Minute | Offerte & Pacchetti Speciali di Hotel e Alberghi in Italia
Non ci sono risposte to “Pasqua in Toscana tra colline e città d’arte”

Lascia un commento